Francesco Merella

Responsabile Servizi Mobilità Elettrica di Duferco Energia, tra i primi player del settore in Italia. Ha un BSc in Economia delle Amministrazioni Pubbliche e Istituzioni internazionali e un MSc in Management, entrambi presso l’Università Commerciale L. Bocconi. Per oltre cinque anni ha svolto attività di consulenza direzionale, con focus nella costruzione, nel rafforzamento e nella valutazione di sistemi di budget, di misurazione delle performance e piani industriali. In ambio E-Mobility dal 2015 ha contribuito alla definizione dei servizi oggi attivi in ambito europeo e premiati con Premio Innovazione Smau 2018. Ha svolto attività di docenza non accademica ed è autore di business case e di articoli per riviste specialistiche.

Sharing (elettrico) per le aziende

Nel 1998 con decreto ministeriale fu introdotta la figura del Mobility Manager, in applicazione del c.d. decreto Ronchi, e alle aziende fu per la prima volta richiesta Nel 1998 con decreto ministeriale fu introdotta la figura del Mobility Manager, in applicazione del c.d. decreto Ronchi, e alle aziende fu per la prima volta richiesta la redazione annuale di un piano spostamenti casa-lavoro (PSCL).

E-Mobility: la rete di ricarica pubblica

A giugno 2021 i punti di ricarica ad accesso pubblico per la ricarica di veicoli elettrici e ibridi plug-in sono oltre 23.000, ¹ in quasi 9.500 location in prevalenza nel Nord Italia (57%) e per poco meno di un quinto in Lombardia (18%).

La crescita è stata continua anche in pandemia, difatti la rete pubblica è più che raddoppiata rispetto a settembre 2019 (+118%), sebbene alcuni problemi permangano, come la difficoltà di attivazione per ragioni autorizzative o allaccio alla rete elettrica (1 su 7 di quelle installate non è ancora utilizzabile), solo in parte rallentate dall’ecceziona- lità degli ultimi 18 mesi.